"Vacanze coi fiocchi", ecco come viaggiare sicuri, report sugli incidenti stradali con i primi dati del 2007

Fine di luglio e primi di agosto segneranno il picco dell’esodo per le vacanze. Contemporaneamente scatta anche la campagna per la sicurezza stradale “Vacanze coi fiocchi”.


L’iniziativa è promossa dall’assessorato provinciale alle Politiche sociali e conta sull’adesione di 118 Modena soccorso, Croce rossa, Croce blu, Misericordia. Sarà anche l’occasione per  illustrare  il rapporto annuale dell’Osservatorio sulla sicurezza stradale gestito dalla Provincia con particolare riferimento ai dati del 2006 e al primo semestre 2007.

Giovedì 19 luglio 2007, alle ore 11,30
Parteciperanno
Maurizio Guaitoli, assessore provinciale alle Politiche sociali
Filippo Sala, docente scuola Ferrari di Maranello e coordinatore del Progetto guard-rail
Interverranno anche rappresentanti del “118”, di Croce rossa, Croce blu, Misericordia.

Vacanze coi fiocchi Estate 2007
Sulle strade delle vacanze ci sono 1.100 vite da salvare

Sulle strade delle vacanze, nel periodo luglio-agosto, in Italia, ci sono 1.100 vite da salvare. Sono quelle che, secondo i dati statistici, rischiano di andare perdute anche quest’anno (18 al giorno). La “strage annunciata” può essere fermata. In strada troppe volte non si muore per caso. Si muore soprattutto perché in tanti non rispettano le regole. Ad esempio in Italia il 30% degli automobilisti non si allaccia la cintura di sicurezza. Se tutti la usassero le cinture di sicurezza nel mese di luglio e di agosto si salverebbero più di 200 vite. In un anno se ne salverebbero 1.000.

Tutti insieme per sostenere la campagna “Vacanze coi fiocchi” realizzata dalla Provincia di Modena insieme ad altri 600 aderenti in tutta Italia sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Per far riflettere, per invitare tutti a non lasciarsi sedurre dal fascino dalla velocità, a stare lontani da droghe e alcol prima di mettersi in viaggio, ad utilizzare le cinture di sicurezza, il casco e i seggiolini per i bambini, ad evitare di distrarsi in auto con il cellulare, a lasciar perdere i sorpassi azzardati… In sintesi a guidare con prudenza perché arrivare (e poi ritornare) è più importante che partire.

L’obiettivo di “Vacanze coi fiocchi” è di ricordare a tutti che in strada non è permesso sbagliare perché in gioco viene messa l’unica vita che abbiamo. In gioco c’è la vita di tanti innocenti che potrebbero pagare le conseguenze di comportamenti irresponsabili.

La campagna “Vacanze coi fiocchi” a livello nazionale è promossa dal Centro Antartide di Bologna con la collaborazione del Ministero dei Trasporti e dell’Osservatorio per l’Educazione Stradale e la Sicurezza della Regione Emilia-Romagna.
Proprietà dell'articolo
creato: mercoledì 18 luglio 2007
modificato: mercoledì 18 luglio 2007