La tecnologia al servizio della sicurezza stradale

Le scelte dell’Amministrazione di Modena per diminuire i pericoli sulle strade della città


Migliorare la sicurezza stradale attraverso interventi di educazione, prevenzione e di contrasto ai comportamenti di guida pericolosi. Sono questi i fili conduttori dell'Amministrazione comunale e della Polizia municipale di Modena sul delicato tema del traffico veicolare.

T RED - L'attuale tecnologia è efficace e viene confermata in fase sperimentale anche per tutto il 2008. Gli impianti attualmente in funzione hanno dimostrato che su incroci particolarmente complessi rilevano numerosi movimenti di veicoli, anche non conformi al Codice della Strada che però non sono sanzionabili. Occorre quindi sperimentare il funzionamento degli impianti su incroci più semplici. Questa scelta verrà effettuata nei prossimi mesi. Il trend di sanzioni per passaggio con semaforo rosso è in calo generalizzato, segno evidente che migliora il comportamento degli automobilisti
- dove sono: Tangenziale Neruda/viale Italia e Vignolese/Campi
- quanti sono: due impianti
- multe elevate da quando sono in funzione: circa 900

FOTO RED - l'Amministrazione conferma l'utilizzo di questi strumenti. Quelli attualmente in servizio sono di proprietà comunale. Vengono però monitorato le nuove proposte del mercato (vedi T RED). Che il fotored abbia svolto un utile lavoro di cambiamento dei comportamenti ai semafori è cosa nota a tutti gli automobilisti. E' sufficiente leggere i dati relativi alle sanzioni elevate dall'inizio ad oggi.
Quanti sono: 18 impianti su 12 incroci 
Multe per anno:
2003 - 31 mila circa
2004 - 9 mila circa
2005 - 14 mila circa
2006 - 16 mila circa
2007: 12 mila circa

TANGENZIALE - In generale, sulle tangenziali non è prevista l'installazione di autovelox fissi. In alcuni punti dove il superamento dei limiti di velocità è statisticamente pericoloso, con opportuna pre-segnalazione saranno utilizzati autovelox mobili. Inoltre, è intenzione dell'Amministrazione acquistare nell'arco di alcuni mesi un telelaser. Questa dotazione alle pattuglie consentirà controlli dove le condizioni di circolazione ed i comportamenti di guida possono creare maggior pericolo e quindi essere causa di incidenti. Il telelaser consente di coprire meglio i luoghi dove intervenire quando si verificano le condizioni che rendono opportuno il controllo.

AUTOVELOX FISSI, si conferma la scelta di installare alcuni box, segnalati come previsto dal Codice della Strada, dotati di una sola strumentazione per il rilevamento. E' in corso una valutazione tecnica. Si tratta comunque di tratti stradali, già individuati dalla Prefettura, dove il limite è di 90 Km all'ora, in prossimità di incroci e punti particolarmente pericolosi.
Proprietà dell'articolo
creato: giovedì 7 febbraio 2008
modificato: giovedì 7 febbraio 2008