Nuove norme per la sicurezza stradale: indifferenza verso la tutela dei motociclisti

Prossimamente entrerà in vigore il nuovo codice della strada che prevede pene severe per chi si mette al volante ubriaco

In tutto sono quaranta articoli che si ispirano ad un unico motto: “Chi beve non guida e chi guida non beve” ma non si legge nulla in tema di sicurezza per i motociclisti. Tutte le novità legislative riguardano gli automobilisti ma non i motociclisti.

Volkmann & Rossbach Italia redige una rassegna stampa settimanale degli incidenti che coinvolgono i motociclisti, grazie al supporto di TOM Agenzia di Comunicazione. Si tratta di un'iniziativa rivolta a pubbliche amministrazioni, mondo dell'impresa, associazioni, professionisti e opinione pubblica, che si inserisce nell'impegno profuso dall'azienda per la sicurezza stradale e la promozione delle buone prassi nella progettazione delle infrastrutture viarie. Questa iniziativa, in particolare, intende puntare l'attenzione sugli utenti delle due ruote, spesso trascurati - rispetto ad auto e veicoli pesanti - dalle norme relative alla sicurezza delle strade.

La rassegna prevede un costante monitoraggio e segnalazione di tutte le notizie apparse su siti, motori di ricerca e portali web. Lungi dal pretendere di essere esaustiva, intende piuttosto rilevare macro trend, oltre che puntare il dito su alcune lacune del sistema, a partire da quelle relative alla raccolta a fini statistici dei dati sugli incidenti stradali.

La rassegna viene pubblicata settimanalmente sul sito di Volkmann&Rossbach Italia al link, nella stessa pagina web è possibile trovare un file di excel in cui sono archiviate in modo ragionato tutte le notizie precedenti.
Proprietà dell'articolo
creato: martedì 21 luglio 2009
modificato: martedì 21 luglio 2009