Archivio News » Archivio News

Bevi con misura, misura quanto bevi.

Prosegue la campagna di prevenzione contro la guida in stato di ebbrezza con la distribuzione nei locali pubblici di 5000 kit per l'alcoltest .

Il trenta per cento degli incidenti stradali sono correlati all’uso di alcol e il 4 per cento degli incidenti stradali mortali avvenuti sulle strade modenesi sono stati causati da accertata ebbrezza alcolica. Nel 2005 a Modena sono state ritirate 1199 patenti per guida in stato di ebbrezza e il 15 per cento di questi automobilisti è stato poi inviato ai centri alcologici per seguire trattamenti terapeutici,
come prescritto dalla legge nei casi più gravi. In particolare a essere colpiti da questo problema sociale sono i giovani.

Sono questi i dati che conferiscono una enorme importanza alla campagna di prevenzione "Bevi con misura, misura quanto bevi" che consiste nella distribuzione gratuita di kit per l’alcoltest per la prova del palloncino nei locali dove di solito avviene il consumo di alcolici: bar, ristoranti, birrerie, pub, punti di ritrovo dei giovani.Da qui alla fine dell’anno vengono distribuiti a circa 200 esercizi pubblici che servono bevande alcoliche cinquemila kit per la prova del palloncino. Altri duemila ne sono stati gia' distribuiti da Natale 2005.

Il kit dell’alcoltest è costituito da un sacchetto con il "palloncino" dove soffiare per misurare il tasso di alcol presente nel sangue e da' la possibilità di valutare spontaneamente e preventivamente se le proprie condizioni consentono di mettersi al volante, un mezzo di prevenzione da usare proprio per evitare guai e soprattutto rischi per la propria incolumità e quella degli altri. Dal punto di vista degli esercenti aderire a questa campagna d'altra parte è un segno di responsabilità sociale, di attenzione verso i cittadini e un invito alla guida nel rispetto del codice della strada.

«Abbiamo l’obiettivo – commenta l’ Assessore alle Politiche Sociali Maurizio Guaitoli – di fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per prevenire i drammi e le tragedie che si consumano sulle strade, anche per colpa degli eccessi di chi irresponsabilmente si mette alla guida dopo aver bevuto. La diffusione degli alcoltest nei pubblici esercizi è uno strumento importante per questa campagna di prevenzione».

L’iniziativa "Bevi con misura, misura quanto bevi" è promossa dalla Provincia di Modena e dalla Prefettura in collaborazione con le associazioni di categoria Ascom Confcommercio , Confesercenti , Cna , Licom Federimpresa , l’ Arci e il Consorzio di Modena a Tavola . Hanno aderito nomi noti della ristorazione modenese come Massimo Bottura , Annamaria e Vittorio Fini , Vinicio Sighinolfi .

L’ articolo 186 del Codice della strada dispone il divieto di guidare in stato di ebbrezza, divieto che scatta quando risulti un valore corrispondente a un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro di sangue, che può essere raggiunto anche con una birra media o un bicchiere di vino. Per chi trasgredisce questa norma è prevista la sospensione della patente da 15 giorni a tre mesi (da uno a sei mesi se lo stesso soggetto compie più violazioni nel corso di un anno) e l’ammenda da 258 a 1032 euro. E’ previsto anche l’arresto fino a un mese.

Proprietà dell'articolo
fonte: Provincia di Modena
creato: sabato 1 luglio 2006
modificato: venerdì 23 febbraio 2007