Archivio News » Archivio News

Sosta, sentenza Cassazione non applicabile a Piazza Roma.

L'Assessore alla mobilità del Comune di Modena Daniele Sitta risponde a Fabio Galli ( Codacons ) sull’invito a non pagare il parcheggio .

In merito alla sentenza della Cassazione che ha invalidato le multe inflitte in un Centro urbano perchè non esistono nelle vicinanze parcheggi liberi , l'assessore alla Mobilità Daniele Sitta commenta: "E' bene precisare che la sentenza relativa ad un Comune sardo non generalizza il caso . Trovo grave e irresponsabile la nota di Fabio Galli del Codacons che invita coloro che vengono
sanzionati in piazza Roma a rivolgersi al Codacons per inoltrare ricorso.

Così facendo istiga i cittadini a non pagare la regolare sosta in piazza Roma facendo loro credere che, in caso di ricorso, avranno sicuramente ragione grazie all'assistenza del Codacons . Non sarà così - prosegue Sitta - ed esporranno i cittadini ad un contenzioso che avrà il solo risultato di aumentare il costo che il cittadino dovrà alla fine pagare con suo grave danno".

Sitta sottolinea poi che la sentenza della Corte di Cassazione esclude le zone a traffico limitato, le aree pedonali e quelle di particolare rilevanza urbanistica: "In considerazione di questo - prosegue l'assessore - la sentenza non cambia le modalità di pagamento della sosta a Modena , essendo sempre garantite aree di parcheggio libero nelle vicinanze di quelle a pagamento nelle zone non comprese tra quelle sopraccitate. Voglio infine evidenziare che a Modena ci sono complessivamente 12500 parcheggi, di cui 1800 tariffati".

Proprietà dell'articolo
fonte: Comune di Modena
creato: lunedì 1 gennaio 2007
modificato: venerdì 23 febbraio 2007