Archivio News » Archivio News

5 azioni per frenare le morti sulle strade.

Coordinamento delle forze di polizia della provincia di Modena, proiezione di video-shock nei centri commerciali, campagne di educazione stradale rivolte a cittadini stranieri e giovani, per prevenire gli incidenti stradali.

Dal coordinamento delle forze di polizia per i pattugliamenti nelle strade maggiormente a rischio di incidenti, fino alla proiezione di video-shock nei centri commerciali, oltre a campagne di educazione stradale rivolte a cittadini stranieri e giovani. Sono alcune delle proposte operative emerse dal "vertice" sulla sicurezza stradale che si è svolto nella giornata di mercoledì 23 novembre in Prefettura a Modena su iniziativa del prefetto Italia Fortunati e del presidente della Provincia Emilio Sabattini . L’incontro – al quale hanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine , i sindaci dei Comuni capidistretto e i presidenti delle Unioni comunali , oltre ai comandanti delle polizie municipali e a un rappresentante del sindacato locali da ballo (Silb) – era stato convocato per fare il punto sulla situazione sicurezza stradale , alla luce di una preoccupante ripresa del numero dei morti nel primi nove mesi del 2005 rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente e del progressivo affievolirsi dell’effetto deterrente introdotto dalla patente a punti.

Cinque le iniziative sulle quali si è concordato di concentrare gli sforzi nei prossimi mesi. A cominciare dall’istituzione di un gruppo di lavoro che dovrà individuare le tratte critiche della rete stradale e su queste prevedere frequenti e intensi controlli delle forze di polizia, in forma coordinata, in giorni e orari diversi. Il gruppo di lavoro, che sarà convocato all’inizio della prossima settimana e coordinato dal capo di gabinetto della Prefettura, sarà composto dai responsabili dei corpi di Polizia municipale dei Comuni capidistretto e delle Unioni, da Carabinieri , Polizia stradale e da un rappresentante della Provincia .

Il secondo punto all’ordine del giorno è una campagna di sensibilizzazione e informazione nei confronti dei cittadini stranieri , che costituiscono una quota crescente dei conducenti, soprattutto di veicoli commerciali. Le Consulte dell’immigrazione provinciale , del Comune di Modena e di Sassuolo pianificheranno le azioni con l’ausilio dell’ Aci e della Motorizzazione civile . Sarà intensificata anche l’attività rivolta agli studenti nelle scuole con la partecipazione della Polizia municipale e delle altre forze di polizia .

Farà capo alla Provincia di Modena , poi, la raccolta di segnalazioni e proposte relativamente alla messa in sicurezza della rete stradale , a integrazione del piano infrastrutturale già predisposto dall’ente. L’obiettivo è verificare in tempi brevi – entro l’anno – se vi sono integrazioni da apportare su segnalazione delle forze di polizia e in accordo con le amministrazioni locali.

Con la piena disponibilità del Silb , inoltre, verrà proseguito e intensificato il piano d’azione siglato tra Provincia , Prefettura e Comune di Modena e associazioni ricreative , che prevede azioni di sensibilizzazione contro l’abuso di alcolici e sostanze nelle discoteche, oltre a controlli di polizia nelle strade limitrofe.

Una quinta proposta, che potrebbe trovare attuazione già nei prossimi giorni, ha infine l’obiettivo di sensibilizzare un po’ tutte le fasce sociali e di età sul drammatico problema degli incidenti stradali. La Prefettura, che già dispone di filmati-shock con auto distrutte e feriti, ha annunciato di voler verificare la disponibilità dei centri commerciali della provincia a proiettare queste immagini nei momenti di maggior afflusso della clientela, sfruttando quindi le imminenti vacanze natalizie .

Proprietà dell'articolo
fonte: Provincia di Modena
creato: martedì 1 novembre 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007