Archivio News » Archivio News

Car Sharing, bonus di 700 euro per chi rottama vecchia auto.

Distruggendo la propria vecchia auto e aderendo a questa nuova formula di trasporto si potrà avere un bonus di 700 euro secondo l'accordo al Ministero dell'Ambiente.

Buone notizie per chi vuole passare al Car Sharing : arrivano incentivi alla rottamazione . In pratica distruggendo la propria vecchia auto e aderendo a questa nuova formula di trasporto si potrà avere un bonus di 700 euro. Una bella cifra, che darà sicuramente un nuovo impulso al settore, e che costituisce un primo, importante, passo verso " l'incentivo assoluto ", quello che dovrebbe essere dato a chi
distrugge una macchina inquinante senza necessariamente comprarne un'altra.

L'incentivo è contenuto nel nuovo accordo di programma firmato il 15 novembre tra il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e l'Iniziativa dei comuni per il car sharing ( ICS ) che rende disponibili 10 milioni di euro stanziati dal Ministero.

" Questa misura contenuta nell'accordo firmato oggi - ha detto il Ministro Altero Matteoli - incentiva il ricambio del parco auto che in Italia è tra i più anziani d' Europa e nello stesso tempo indirizza verso forme di mobilità meno inquinanti , più moderne ed innovative . Inoltre essa si integra perfettamente con la politica ambientale per le aree urbane portata avanti fino ad oggi dal mio Ministero"

L'accordo prevede inoltre l'utilizzo nel servizio di car sharing di veicoli a trazione ibrida per sperimentare su vasta scala questa tecnologia a basso inquinamento e per capirne anche il gradimento presso l'utenza; stabilisce un rafforzamento del coordinamento tra i gestori per incrementare l'omogeneità del servizio per quanto riguarda standard, procedure operative e schemi tariffari e vuole perseguire l'interoperatività del servizio su tutto il territorio italiano per permettere di usufruirne con un unico abbonamento.

"La firma del nuovo accordo di programma - ha detto il Presidente di ICS, Giovanni Avanti - consente la prosecuzione di un'esperienza come quella di Ics, assolutamente positiva che dà un valido contributo alle problematiche di mobilità e di inquinamento nelle città aderenti".

Il car sharing oggi è attivo in otto città, Venezia , Torino , Genova , Bologna , Modena , Provincia di Rimini , Roma e Firenze . Viene utilizzato da 5.022 utenti che hanno percorso 2.608.822 chilometri e possono contare su più di 200 auto disponibili 24 ore su 24, prenotabili anche via web. Si calcola che un'auto in car sharing ne tolga 5-10 dalla strada.

Proprietà dell'articolo
fonte: La Repubblica
creato: martedì 1 novembre 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007