Archivio News » Archivio News

La sicurezza stradale al primo posto nelle ansie degli italiani.

3 italiani su 4 (83%) temono gli incidenti automobilistic i più degli attacchi terroristici , e' quello che ci consegna una ricerca pan-europea effettuata in sedici paesi su un campione di 9.250 automobilisti.

Più preoccupati degli incidenti che degli attacchi terroristici. E' la fotografia degli italiani al volante quella che consegna una ricerca pan-europea effettuata in sedici paesi su un campione di 9.250 automobilisti. L'indagine rivela appunto che 3 italiani su 4 (83%) temono gli incidenti automobilistici più degli attacchi terroristici o degli incidenti aerei.

Alla domanda relativa alle ansie della vita di tutti i giorni, gli italiani affermano, senza ombra di dubbio , che rimanere feriti in un incidente stradale e' al primo posto tra le preoccupazioni con un 83% complessivo; al secondo posto, il guasto all'auto in un posto isolato o pericoloso (79%). Solo al terzo posto ritroviamo il timore di essere coinvolti in un attacco terroristico (75%), seguito dalla paura di un incidente aereo a pari merito con quella di mangiare cibo scaduto o avariato (66%). Seguono distanziate, le paure di essere fermati dalla polizia o dei ragni. La ricerca, inoltre, evidenzia che gran parte delle ansie espresse dagli intervistati derivano da esperienze passate . Circa quattro italiani su dieci sono stati gia' coinvolti in un incidente stradale.

Quando anche i politici si accorgeranno dei dati emersi da questa ricerca, allora, forse, dedicheranno più spazio nei loro programmi e nei loro discorsi a questo tema. Chi si impegnerà a rasserenare gli italiani da questa ansia, che angoscia l'83% della popolazione, conquisterà certamente una buona fetta di nuovi consensi .

Proprietà dell'articolo
fonte: CCISS
creato: giovedì 1 settembre 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007