Archivio News » Archivio News

Forse guida a 16 anni anche per i motorini.

Anche per i veicoli a due ruote esiste il rischio che venga innalzata a 16 anni l'età minima alla guida come già avvenuto per le mini-car.

E' quanto sostiene il responsabile del settore moto dell'associazione ciclo e motociclo Ancma, Claudio De Viti , secondo cui l'iper-regolamentazione del settore in atto può condizionare negativamente il mercato.

" Non ha senso elevare a 16 anni l'età minima per i quadricicli (le mini-car) - spiega De Viti - visto che sono meno pericolosi rispetto ai motorini. Non riusciamo a capire questo
accanimento e temiamo che l'elevazione a 16 anni ci sarà anche per i motorini. A livello di direttiva europea l'accesso alla guida dei motorini è previsto a 16 anni , ma per l'Italia come per altri paesi c'é una deroga. Si tratta però solo di una deroga...".

Questa iper-regolamentazione in atto - ha sottolineato De Viti - creerà problemi alle vendite non solo delle mini-car, ma anche della due ruote: "per i quadricicli la situazione diventa pesante" in quanto oltre ai costruttori di mini-car italiani la maggior parte dei componenti di questi mezzi viene prodotta nel nostro Paese. Per quanto riguarda invece i motorini che dopo un periodo di crisi hanno ricominciato a crescere grazie al lancio dei nuovi eco-incentivi - ha aggiunto De Viti - esiste lo stesso pericolo.

Per quanto riguarda poi la modifica della legge che prevede la confisca dei motorini il responsabile del settore moto dell'Ancma ha detto: "Noi avevamo proposto 30 giorni di fermo amministrativo e in caso di recidivi sarebbe stato meglio colpire il titolo di guida".

Proprietà dell'articolo
fonte: Ansa
creato: sabato 1 ottobre 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007