Archivio News » Archivio News

Insediato in Veneto l'Osservatorio Regionale per la Sicurezza Stradale.

Gli incidenti stradali sono in Veneto la prima causa di morte tra i giovani: per la fascia d'età 18-29 anni causano quasi una morte su due.

Si è insediato il 13 settembre in Veneto l' Osservatorio Regionale per la Sicurezza Stradale , organismo nato per volere della Giunta al fine di migliorare le infrastrutture ed eliminare i cosiddetti " punti neri ", con iniziative di educazione e comunicazione volte a promuovere un comportamento più corretto da parte degli utenti della strada.

L'Osservatorio sarà presieduto dall'assessore regionale alle politiche della mobilità, Renato Chisso , e gestito da un Comitato Permanente Ristretto, diretto da Antonio Fojadelli , Procuratore capo di Treviso. "Con questo organismo - ha affermato in una nota l'assessore alla mobilità - vogliamo rendere più efficaci gli interventi in questo settore, coordinando e mettendo in sinergia, le iniziative sulla sicurezza della circolazione attivate nel territorio regionale da enti e organismi di vario genere, compresi titolari e gestori delle infrastrutture, organismi di controllo della circolazione, associazioni con specifiche finalità".

Tra le iniziative a favore della sicurezza stradale è previsto anche "l'avvio di un Centro di monitoraggio - ha spiegato Chisso - momento di raccolta e coordinamento dei dati nel campo della sicurezza stradale. Interventi nella medesima direzione sono stati portati avanti anche a livello provinciale e locale, mentre altre azioni sono state realizzate in attuazione del Piano Nazionale di Sicurezza Stradale".

Secondo gli ultimi dati disponibili (2003) - si legge in una nota - nel Veneto sono stati registrati 18.005 incidenti stradali (l'8 per cento del totale nazionale, ma con una diminuzione del 5,3 per cento sul biennio precedente); di questi 606 hanno provocato vittime (qui la variazione è + 4,3 per cento), con 686 morti; i feriti sono stati 25.330. Gli incidenti stradali - conclude la nota - sono in Veneto la prima causa di morte tra i giovani : per la fascia d'età 18-29 anni causano quasi una morte su due. Il 70 per cento degli incidenti si verifica all'interno dei centri abitati.

Proprietà dell'articolo
fonte: Helpconsumatori
creato: giovedì 1 settembre 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007