Archivio News » Archivio News

Si avvicina il primo controesodo, consigli e prevenzione.

Solo sulle autostrade ci sono circa 2.300 telecamere, 1.150 pannelli a messaggio variabile e 14mila addetti, ecco il piano del Ministero .

Ultimo maxi esodo estivo per milioni di italiani. A chi partirà per le classiche due settimane di vacanza, si aggiungeranno anche quelli che trascorreranno fuori solo un fine settimana 'lungo' , approfittando del fatto che Ferragosto arriva di lunedì, o al massimo una settimana. E si avvicina anche il momento del primo controesodo - il week end dal 19 al 21 agosto - quando, finite le ferie, gli italiani faranno rientro nelle grandi città.

Per garantire che l'ultimo esodo e il primo controesodo avvengano senza particolari difficoltà su strade e autostrade, sarà pienamente operativo il piano varato all'inizio di luglio da ministero delle Infrastrutture e Trasporti su indicazione di Anas e Aiscat e già sperimentato per l'esodo di inizio agosto: circa 2.300 telecamere, 1.150 pannelli a messaggio variabile e 14mila addetti sorveglieranno tutta la rete, presidiando i punti più sensibili.

E ancora, informazione tempestiva e aggiornata in tempo reale, individuazione di percorsi alternativi , rimozione di tutti i cantieri possibili (per sapere la situazione in tempo reale e quelli non rimovibili è possibile consultare il sito http://traffico.kataweb.it/dell'Anas o quello del ministero dei Trasporti) e rispetto delle regole. Ma l'obiettivo del piano è anche e soprattutto quello di garantire la sicurezza stradale e fronteggiare meglio eventuali situazioni di crisi.

Proprio per questo, la polizia stradale ha messo in campo 1600 pattuglie al giorno, di cui più della metà sulle autostrade. In funzione ci saranno anche anche i sorpassometri e 150 presidi fissi nelle principali aree di servizio, circa 800 strumenti per il controllo della velocità e altrettanti etilometri . Da quest'anno, inoltre, è attivo il ' Safety tutor ', un nuovo sistema per il rilevamento della velocità media , mentre 25 pattuglie della Polstrada hanno in dotazione il ' Policemap ', un sistema impiegato per velocizzare le operazioni in caso di incidente stradale.

Quanto alla A3 Salerno-Reggio Calabria , una delle arterie autostradali italiane più trafficate e difficili , l'Anas ha istituito un numero verde ( 800290092 ) attivo 24 ore su 24, cui rivolgersi per avere tutte le informazioni. Sull'A3, inoltre, sono state posizionate, in collaborazione con la Protezione Civile , 32 telecamere fisse nei punti critici e 6 posti di informazione e assistenza. Sulla rete autostradale che fa capo all'Aiscat sono invece installate 2.200 telecamere, 1.150 cartelli a messaggio variabile, 200 sale radio e impiegati 14 mila addetti.

Alla prevenzione e al controllo attuati da istituzioni e gestori autostradali, però, deve far seguito anche la collaborazione dei cittadini . Agli automobilisti spetta dunque il compito, ricorda la Polizia, di mettersi in auto con la massima prudenza e di mantenere le distanze di sicurezza, ricordando di non caricare troppo l'autovettura, di evitare di bere alcolici prima di mettersi in viaggio o di partire senza essere riposati, di allacciare le cinture di sicurezza e utilizzare i seggiolini per il trasporto dei bambini, rispettare i limiti di velocità e adeguarsi alle condizioni della strada, informarsi, sempre, sulle condizioni atmosferiche prima di partire, lasciare libera la corsia di emergenza, effettuare i controlli di sicurezza sul veicolo prima di mettersi in viaggio.

Proprietà dell'articolo
fonte: La Repubblica
creato: lunedì 1 agosto 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007