Archivio News » Archivio News

Il decalogo della sicurezza stradale del bambino.

Un riassunto di piccole ma importanti regole affinché il bambino acquisisca, sin dai primi anni, comportamenti idonei a proteggerlo efficacemente dai rischi della strada.

1) Spiega al tuo bambino, sin da piccolo, che la strada nasconde grossi rischi , anche perché tanti conducenti possono andare troppo veloci, essere imprudenti, aggressivi, distratti, o addirittura guidare sotto l’influenza di bevande alcoliche.

2) Insegna, appena possibile, al tuo bambino ad attraversare in sicurezza una strada .
Continua ad addestrarlo nel tempo e assicurati che lo faccia sempre correttamente e sempre con grande prudenza e attenzione. Se passeggi con lui, tienilo comunque sempre per mano.

3) Non lasciare mai solo il tuo bambino , specie in prossimità di una strada dove transitano veicoli.

4) Non lasciare mai il tuo bambino solo in auto , anche se per poco tempo (in particolare ricordati che, con il finestrino chiuso, in estate la temperatura all’interno dell’abitacolo può salire molto rapidamente, con conseguenze anche molto gravi).

5) Se il tuo bambino va in bicicletta , fagli sempre usare l’apposito caschetto .

6) In moto o in ciclomotore, fai sempre indossare al tuo bambino il casco .

7) In auto, trasporta sempre il tuo bambino negli appositi seggiolini o, se è già grandicello, assicuralo con la cintura di sicurezza .

8) Non trasportare mai il tuo bambino in braccio nella parte anteriore dell’auto: in caso d’urto, il bambino sarà proiettato violentemente contro il parabrezza e non riuscirai a trattenerlo.

9) Evita di trasportare il tuo bambino in seggiolino nella parte anteriore dell’auto se questa è equipaggiata con airbag . Proprio l’uscita esplosiva dell’airbag, infatti, potrebbe ferirlo molto gravemente o addirittura ucciderlo.

10) Sii di esempio al tuo bambino : guida con prudenza, metti sempre il casco sulle due ruote e utilizza sempre le cinture di sicurezza, anche nella parte posteriore dell’autoveicolo.

Proprietà dell'articolo
fonte: Osservatorio per l'educazione stradale e la sicurezza
creato: domenica 1 maggio 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007