Archivio News » Archivio News

Dalla saliva il nuovo test anti droga

Il “Cozart Rapiscan” è un innovativo test per la individuazione di automobilisti che affrontano la guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Dopo l’etilometro, che rileva la quantità di alcol nell'aria espirata, arriva la nuova macchina "anti-droga" che analizza la saliva, individuando presenza di narcotici.

Si chiama Cozart Bioscan (dal nome dell’azienda britannica all'avanguardia nella produzione di kit innovativi per immunodiagnostica) ed è già in uso presso le Polstrade delle province di Bari, Roma, Verona e Rimini.
Analizzando semplicemente la saliva, senza dover ricorrere al laboratorio, il test Cozart RapiScan permette infatti d’individuare contemporaneamente fino a un massimo di 5 gruppi diversi di narcotici, tra cui cannabinoidi, anfetamine, cocaina, oppiacei, benzodiazepine, metadone ed ecstasy.
Il kit comprende un tampone per il prelievo della saliva, una cartuccia per la ricerca nel campione di saliva di tracce di stupefacenti e il dispositivo palmare Cozart RapiScan che legge, interpreta, memorizza e stampa i risultati del test – già da tempo in uso in Gran Bretagna - che dà risultati nel giro di un quarto d’ora.

I dati che analizzano il periodo tra il 1999 e il 2002 mostrano come il consumo di cocaina sia cresciuto dell'80%, contro il +4,1% dell'ecstasy, il +27% dei cannabinoidi e il +5,1% dell'eroina. La cocaina è risultata causa di decesso (dati della relazione al Parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in Italia) nel 13,8% dei casi esaminati, contro il 2,8% del periodo 1991-1996. Coca, ecstasy e psicofarmaci sono le sostanze "ricreazionali" più usate.
Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 1 settembre 2003
modificato: venerdì 23 febbraio 2007