Archivio News » Archivio News

Discoteche e alcool. Nuovo piano d’attacco del governo

Con un nuovo disegno di legge si vogliono chiudere le discoteche alle 3 e vietare la vendita di alcool dall’una sino all’alba. Pesanti le sanzioni proposte.

Il nuovo attacco ai locali notturni è contenuto in un disegno di legge presentato al Consiglio dei ministri il 19 giugno 2003. In riferimento alle cosiddette “stragi del sabato sera”, l’idea è di fissare alle 3 di notte l’orario di chiusura di tutte le discoteche, contro le quali si agitano spettri di sanzioni pesantissime: per la prima violazione da 1000 a 2000 euro; per la seconda da 3mila a 5mila con la sospensione della licenza; da 10mila a 30mila euro con la revoca della licenza nei casi più gravi. A spingere maggiormente sull’approvazione di questo decreto è il ministro dei Rapporti con il Parlamento, Carlo Giovanardi, il cui progetto è di vietare anche l’uso delle luci strobo nell’ultima ora di ballo e rendere illegali i laser con potenza maggiore ai 100 watt. Il disegno di legge contiene infine un riferimento molto marcato alla disciplina della vendita e somministrazione delle bevande alcooliche e superalcooliche, che si vorrebbero off limits dall’una alle 5 di mattina. Pesanti anche in questo caso le sanzioni promesse ai locali trasgressori: da 1000 a 2500 euro.
Proprietà dell'articolo
creato: domenica 1 giugno 2003
modificato: venerdì 23 febbraio 2007