Da lunedì 30 luglio i photored che funzionano al buio

I photored di nuova generazione in funzione a Modena in via Vignolese e viale Italia.


Saranno in funzione da lunedì 30 luglio gli otto photored di nuova generazione installati nei mesi scorsi in prossimità degli incroci tra via Vignolese - via Montanara e via Campi e tra la Tangenziale Neruda e viale Italia, per la vigilanza del traffico in tutti i sensi di marcia.

Gli apparecchi, omologati, tecnicamente si chiamano T-Red, sfruttano il digitale e possono funzionare 365 giorni all'anno per tutto l'arco della giornata, quindi anche con il buio. T-Red scatta due foto ravvicinate della targa e altre quattro, in rapida successione, al posizionamento dell'auto in transito rispetto al segnale di arresto. I dati vengono inviati in tempo reale attraverso fibre ottiche al comando di Polizia municipale. La macchina, montata su pali senza bisogno di una colonnina, non richiede né il caricamento della pellicola, né le spire annegate nel catrame che attualmente fanno scattare il photored.

La gestione di questi otto T-Red è affidata sino alla fine dell'anno ad Hera. Gli 8 photored di nuova generazione si aggiungono ai 18 attualmente in servizio, in prossimità di 10 incroci, la cui manutenzione è affidata a una ditta esterna. I nuovi T-Red, provati per alcuni mesi all'incrocio tra via Emilia Ovest e via Virgilio, hanno dato risposte tecniche soddisfacenti, tanto che progressivamente dovrebbero sostituire gli attuali photored. La documentazione prodotta dalla macchina sarà comunque visionata dagli agenti di Polizia municipale, che grazie ai più scatti successivi potranno stabilire dopo quanti millesimi di secondo dall'accensione del rosso è stato attraversato l'incrocio.
Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 30 luglio 2007
modificato: lunedì 30 luglio 2007