Pedoni e ciclisti alla riscossa, venerdì 16 maggio bambini e anziani in Piazza Grande

Venerdì 16 maggio alle ore 11 un centinaio di bambini e anziani si siederanno sul ciotolato di piazza Grande e tracceranno con i loro corpi la scritta “Strada alla vita”.


Per l’occasione sarà scattata una foto che potrà essere utilizzata come materiale promozionale per una campagna sulla sicurezza stradale. In particolare l’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sugli utenti deboli della strada, pedoni, bambini, ciclisti. Promotori sono la Provincia di Modena, il Comune di Modena e i sindacati pensionati di Cgil, Cisl, Uil

In occasione dell’iniziativa saranno presentati i dati dell’Osservatorio provinciale sulla sicurezza stradale sugli incidenti che hanno coinvolto pedoni e ciclisti negli ultimi dieci anni in provincia di Modena.

Ogni anno in Italia muoiono più di 1000 tra pedoni e ciclisti  e oltre 30 mila restano feriti. Nonostante si continui a parlare  di “incidenti”, in strada troppe volte non si muore per caso, ma perché in tanti non rispettano le regole  mettendo in gioco la propria vita e quella degli altri.

Dai dati emerge che un pedone o un ciclista investito a 30 km orari ha solo il 50 per cento di possibilità di sopravvivere, il 10 per cento di possibilità se investito a 50 km orari, mentre oltre i 60 km orari non ha speranza. Il rispetto dei limiti di velocità nei centri abitati consentirebbe quindi di diminuire significativamente il numero delle vittime, dato che sulle strade urbane si verifica quasi l’80 per cento di tutti gli incidenti.

La campagna e i dati dell’Osservatorio saranno presentati in un incontro con la stampa a partire dalle ore 10,30, davanti al Caffè Concerto, in piazza Grande, al quale partecipano Maurizio Guaitoli, assessore provinciale alla Sanità, rappresentanti dei sindacati e tecnici dell’Osservatorio.
Proprietà dell'articolo
creato: giovedì 15 maggio 2008
modificato: martedì 10 giugno 2008