Sicurezza stradale: in arrivo bando da 3 milioni di euro

Tetto massimo 400mila euro per progetti su giovani fino a 35 anni.


Un bando da tre milioni di euro per promuovere progetti finalizzati al miglioramento della sicurezza stradale attraverso formazione, divulgazione e sensibilizzazione nei confronti dei giovani, e per promuovere modelli di comportamento responsabile alla guida, nel rispetto delle regole del Codice della strada. E' quanto prevede un bando di concorso indetto dal Dipartimento della Gioventù, attraverso il Fondo delle Politiche giovanili. Il bando propone di predisporre progetti, destinati in particolare a giovani fino a 35 anni, che proseguano "il processo sistematico di miglioramento della sicurezza stradale e di progressiva riduzione del numero delle vittime e della gravità degli incidenti stradali". Ciascun progetto è finanziabile nella misura massima di 400mila Iva inclusa. I progetti dovranno essere attuati sul territorio nazionale e coprire almeno due (o più) Regioni e devono essere rivolti in particolare verso soggetti fino a 35 anni. Le domande devono essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Il bando si rivolge a organizzazioni di volontariato, cooperative sociali, enti di promozione sociale, Onlus e fondazioni. Possono altresì essere soggetti proponenti gli enti pubblici non economici.

Gli ambiti di riferimento sono: analisi dei fattori di rischio e definizione di soluzioni atte a rimuoverli o a ridurne significativamente la portata; promozione e realizzazione di attività finalizzate ad accrescere la preparazione dei neo-patentati, la perizia nella guida e l'educazione alla corretta percezione del rischio attraverso la consapevolezza dei limiti del veicolo nel comportamento stradale e l'interpretazione dei limiti psicofisici del conducente, anche con riferimento all'uso di alcool e di sostanze stupefacenti; promozione di iniziative sull'educazione stradale intesa come educazione al rispetto della legalità, alla cultura della convivenza e della responsabilità verso gli altri; campagne innovative nell'ambito della sicurezza stradale, anche tramite l'utilizzazione di approcci di insegnamento originali e di nuove tecnologie; campagne di sensibilizzazione e di corretta informazione finalizzate all'ottimizzazione dell'utilizzo delle infrastrutture destinate agli operatori e agli utenti del settore stradale, all'applicazione di sistemi di trasporto intelligente, alla diffusione dello sviluppo di interventi efficaci a migliorare le condizioni per una mobilità sicura e sostenibile; promozione di un'attività pedagogica, con anche contenuti artistico-espressivi, idonea a implementare la consapevolezza dei fattori di rischio connessi alla circolazione stradale ed alle problematiche ad essa collegate; promozione di attività che permettano di trascorrere il tempo libero in condizioni di maggiore sicurezza e prevenendo i rischi connessi alla guida in qualsiasi stato di alterazione psico-fisica.
Proprietà dell'articolo
creato: venerdì 30 gennaio 2009
modificato: venerdì 30 gennaio 2009