Archivio News » Archivio News

Il cellulare diventa etilometro.

Si chiama Breathalyzers ed è un dispositivo per ora adottato da una nota marca coreana: basta soffiare nel microfono per conoscere il tasso alcolico.

Nuovo aiuto per chi vuole evitare di mettersi al volante dopo aver bevuto: arriva il cellulare che ingloba l'etilometro . Basta cioè soffiare sul microfono dell'apparecchio per ricevere le informazioni sul tasso alcolico .

Il primo telefonino al mondo ad avere questa funzione di fondamentale importanza è stato creato dai tecnici di una nota marca coreana,
ma entro l'anno è prevedibile che anche altre marche propongano modelli simili.

Anche perché in realtà la tecnologia " Breathalyzers " che sta dietro questo telefonino è stata appena presentata al pubblico in occasione del Salone dell'Elettronica di Las Vegas (CES) e si adatta ad ogni modello.

Ma c'è dell'altro: su questo telefono c'è anche la funzione " chastity " (accanto alla precedente " sobriety "): se il cellulare rileva un tasso alcolico pericoloso , blocca tutti i numeri di telefono ad eccezione di quelli dei taxi. Oppure impedisce di chiamare solo alcuni numeri telefonici precedentemente selezionati dalla rubrica. Un modo come un altro per evitare di chiamare inavvertitamente mogli o mariti dicendo frasi sconnesse sotto gli effetti dell'alcol...

Insomma, rispetto ai primi telefoni cellulari grandi e pesanti quanto mattoni, i nuovi modelli propongono sempre tante funzioni in più. E fra tante inutili ne arriva finalmente una che può aiutare a migliorare la sicurezza stradale .

Proprietà dell'articolo
fonte: La Repubblica
creato: sabato 1 luglio 2006
modificato: venerdì 23 febbraio 2007