Archivio News » Archivio News

"Dai la precedenza alla sicurezza" a Forlì-Cesena.

Arrivano i dati e i primi bilanci per “ Dai la precedenza alla sicurezza ”: la campagna estiva della Polizia provinciale di Forlì-Cesena .

La Sezione Stradale della Polizia Provinciale di Forlì-Cesena , durante i mesi di luglio ed agosto 2006, ha effettuato 45 posti di controllo e 670 sono stati i veicoli controllati: tre sono state le patenti ed altrettante le carte di circolazione ritirate e un centinaio di punti sono stati tolti dalle patenti.

L’operazione, denominata “ Dai la precedenza
alla sicurezza ”, è stata condotta soprattutto per limitare le violazioni del codice stradale da parte dei numerosi automobilisti e motociclisti che arrivano per il weekend in Riviera e nelle zone turistiche romagnole, nel quadro di un potenziamento delle attività di controllo, con un'attenzione particolare ai servizi di prevenzione intorno alle località di villeggiatura.

Il piano, predisposto dall' Assessorato alla Viabilità della Provincia di Forlì-Cesena con l’attivazione dell'operazione " Dai la precedenza alla sicurezza ", si è basato sul controllo del territorio provinciale affidato a tutte le pattuglie della Sezione Stradale della Polizia Provinciale , finalizzato a prevenire comportamenti illeciti attraverso una serie di controlli dei veicoli circolanti lungo le principali strade provinciali.

Nel mirino della Polizia provinciale gli eccessi di velocità , il mancato uso delle cinture o l’uso del telefonino durante la guida . Come dire: la patente a punti non va mai in vacanza. Quindi, come suggerisce l’Assessore provinciale alla Viabilità Maurizio Castagnoli e come ribadisce la Sezione Stradale della Polizia Provinciale "Occhio alla strada, al tachimetro, alle cinture, all'alcool ingerito e, per chi va in moto e in bicicletta, non sono mai troppe le raccomandazioni a moderare la velocità e ad usare il casco". Un richiamo alla prudenza per motociclisti e scooteristi che trova una giustificazione nei più recenti dati raccolti dalla Consulta Nazionale sulla Sicurezza Stradale. Complessivamente risulta un numero inferiore di incidenti con veicoli coinvolti rispetto agli ultimi anni, ma ancora molto distanti dall’obiettivo della Comunità Europea di ridurre l’incidentalità del 50% entro il 2010. Ancora troppo alto e tristemente significativo il dato riferito ai sinistri in cui rimangono coinvolti moto e ciclomotori. Dati che dimostrano come la patente a punti abbia costituito, nella prima fase di applicazione del Nuovo Codice della Strada, un deterrente efficace ma che, con il trascorrere del tempo, comincia a rallentare il proprio effetto sugli automobilisti.

Durante le giornate di esodo e controesodo di questa estate, la Sezione Stradale Polizia Provinciale ha contestato a conducenti indisciplinati 98 verbali sottraendo loro 99 punti alle patenti di guida. Le infrazioni più comuni sono l'eccesso di velocità, il mancato uso delle cinture di sicurezza, i sorpassi azzardati e il trasporto non regolare di merci. Una voce, quest'ultima, che si traduce il più delle volte nella contestazione del peso trasportato, in eccesso rispetto al dovuto. La Sezione Stradale della Polizia Provinciale di Forlì-Cesena ha intensificato la propria azione in favore della prevenzione e per una maggiore sicurezza sulle strade e ribadisce il proprio impegno ad accentuare i controlli perché solo con la prevenzione si può sperare di raggiungere positivi risultati, primo fra tutti quello di far scendere il numero di incidenti.

Proprietà dell'articolo
fonte: RomagnaOggi
creato: venerdì 1 settembre 2006
modificato: venerdì 23 febbraio 2007