Archivio News » Archivio News

I navigatori satellitari sono pericolosi.

Ricerca shock della compagnia assicuratrice Privilege Insurance: fanno perdere concentrazione e così si rischiano incidenti.

I navigatori satellitari? Sono pericolosi . Meglio usare le vecchie cartine . Il "consiglio della nonna" arriva stavolta arriva da una fonte piuttosto autorevole , una compagnia di assicurazione, la Privilege Insurance, che ha tutto l'interesse ad evitare che la gente si schianti con l'auto.

Secondo questo studio, effettuato su quasi 2.000 persone , il 19% degli automobilisti che usano il loro sistema di navigazione perdono concentrazione , in raffronto al 17% che invece legge una semplice e vecchia mappa cartacea.

Ovvio che per consultare una cartina serva fermarsi, mentre per giocherellare con i sistemi di navigazione si può sempre continuare a guidare . E a poco serve avere quei sistemi che impediscono di impostare la destinazione se l'auto è in moto : fra aumentare la scala di ingrandimento della mappa e mille altre funzioni il pilota ha più di un motivo per distrarsi. Insomma, ora si scopre (ma in molti casi la cosa era già stata segnalata) che la nuova tecnologia invece di aiutare gli automobilisti, li distrae. Bel colpo.

Ma non è tutto. Sempre secondo la ricerca della Privilege, un automobilista su 10 con a bordo sistemi di navigazione si mette in viaggio senza annoiarsi a programmare il percorso in precedenza. Così più della metà ammette che poi deve distogliere lo sguardo dalla strada per guardare il sistema mentre stanno guidando.

Basterebbe questo. Eppure... Come al solito si va oltre : chi si diverte con un sistema di navigazione distoglie lo sguardo dalla strada per 10 secondi . Un tempo pazzesco , che a 100 orari equivale a percorrere due volte la lunghezza di un campo da calcio...

Proprietà dell'articolo
fonte: La Repubblica
creato: mercoledì 1 febbraio 2006
modificato: venerdì 23 febbraio 2007