Archivio News » Archivio News

Castelnuovo e Spilamberto, dossi record e interventi strutturali

I due Comuni adottano misure importanti per cercare di ridurre i sinistri. Oltre al nuovo ponte sul Tiepido, Castelnuovo vede realizzarsi un’importante rotatoria. E a Spilamberto arrivano 30 rallentatori plastici.

Con la ristrutturazione del ponte sul Tiepido, opera attesa da molti mesi in zona, Castelnuovo Rangone ritrova il suo più adeguato collegamento con Modena. Finanziato dalla Provincia (costo 750mila euro), il ponte aumenta la sicurezza e la percorribilità verso la città grazie al nuovo e più ampio raggio di curvatura e oltre 700 m di nuovo guardrail.
Ma il ponte sul Tiepido non è la sola novità del 2003 per Castelnuovo. Sulla strada provinciale 16 (via della Pace) stanno infatti per concludersi anche i lavori di asfaltatura che a primavera completeranno la rotatoria all’incrocio con via del Cristo. Si tratta di un’opera dal diametro interno di 25 m e una sede stradale di 10 nella quale trovano spazio tre corsie di traffico. Questo incrocio, teatro purtroppo di numerosi incidenti talvolta anche mortali, è lo snodo fra il traffico del comparto ceramico di Solignano e la stessa Castelnuovo ed è quindi spesso interessato dal transito di mezzi pesanti. Il costo totale dell’intervento è di 380mila euro, di cui 200mila come contributo della Provincia di Modena.
E anche nella vicina Spilamberto si interviene sulla velocità. Per obbligare gli automobilisti a rallentare nel tratto urbano sono stati installati ben 30 dossi artificiali in gomma, un record per una cittadina di 10.500 abitanti.
Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 1 gennaio 1900
modificato: venerdì 23 febbraio 2007