Archivio News » Archivio News

Tornano le domeniche ecologiche del Comune di Modena.

L’8 maggio ed il 5 giugno l’ assessorato all’ambiente del Comune di Modena , in collaborazione con le 4 circoscrizioni cittadine , ne propone una versione rinnovata e più ricca di iniziative .

“L’idea è quella di offrire a tutti i cittadini modenesi due domeniche in cui vivere la città in modo diverso, in gran parte liberata dal traffico , dal rumore e dai gas di scarico e riempita di occasioni culturali, sportive e di socializzazione.” Lo afferma l’assessore all’ambiente Giovanni Franco Orlando che prosegue: “Le Domeniche Ecologiche vogliono dunque proporre un modo sereno, divertente, sano di affrontare questioni serie, uno spazio dove conciliare momenti di riflessione ed altri
di divertimento e animazione.” Le Domeniche Ecologiche saranno due , l’8 maggio in concomitanza con tradizionali biciclettate in città e gare podistiche e il 5 giugno giornata mondiale dell’ambiente.

Il traffico, e questa è la prima novità importante, sarà bloccato nella tradizionale area dei giovedì di “targhe alterne”, ma in fasce orarie ridotte (dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18) per consentire comunque gli spostamenti necessari. L’invito, però, rimane quello di dimenticare per un giorno l’auto a casa e di utilizzare la bici, gli autobus (verranno distribuite tessere ricaricabili da utilizzare gratuitamente per due corse) e … le gambe.

Ogni domenica coinvolgerà due Circoscrizioni cittadine , all’interno delle quali si svolgeranno attività di sensibilizzazione ed iniziative culturali, sportive, ricreative organizzate dalle Circoscrizioni stesse con il coordinamento del Settore Ambiente del Comune e la collaborazione di partner pubblici e privati e del ricchissimo tessuto di associazionismo e volontariato che Modena esprime. I particolari della prima domenica ecologica verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà giovedì 5 maggio alle 11,30.

Proprietà dell'articolo
fonte: Comune di Modena
creato: domenica 1 maggio 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007