Archivio News » Archivio News

Centro di coordinamento nazionale per fronteggiare le situazioni di crisi in materia di viabilità

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 26 del 2 febbraio 2005 il Decreto 27 gennaio 2005 che istituisce presso il Ministero dell'interno il " Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità ".

Il Centro è una struttura di coordinamento tecnico-amministrativo con il compito di disporre gli interventi operativi , anche di carattere preventivo, per fronteggiare le situazioni di crisi derivanti da avversità atmosferiche o da altri eventi, anche connessi con l'attività dell'uomo, che interessino la viabilità stradale ed autostradale e siano suscettibili di avere riflessi sul regolare andamento dei servizi e della mobilità generale del Paese.

Il Centro è presieduto dal direttore del Servizio Polizia stradale . E' composto da un rappresentante del Dipartimento della pubblica sicurezza e del Dipartimento dei vigili del fuoco , del soccorso pubblico e della difesa civile , per il Ministero dell'interno , da un rappresentante del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti , del Dipartimento della protezione civile , del Comando generale dell'Arma dei carabinieri , di Ferrovie dello Stato S.p.A. , di ANAS S.p.a. , dell'Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori ( A.I.S.C.A.T. ).

Il Centro informa e aggiorna il Dipartimento della protezione civile sulle situazioni di crisi nonchè sugli interventi eventualmente posti in essere, assicurando un costante flusso di comunicazione tra le strutture operative del Servizio Polizia stradale e la corrispondente struttura dell'Ufficio gestione delle emergenze del Dipartimento della protezione civile . Per lo svolgimento della propria attività il Centro fa riferimento all'attività di previsione svolta dalla Veglia Meteo e dal Centro funzionale del Dipartimento della protezione civile.

Gestisce le situazioni di crisi della viabilità , assicurando la tempestiva adozione delle necessarie misure di assistenza e soccorso ; segue l'evoluzione dell'evento, effettuando rilevazioni, analisi e verifiche; acquisisce, per il tramite dei comitati operativi per la viabilità, i necessari elementi conoscitivi e di valutazione su situazioni di rischio in atto o potenziali.

A livello periferico l'attività del Centro nazionale è assicurata per il tramite di strutture di coordinamento temporanee che assumono la denominazione di Comitato operativo per la viabilità , istituite presso ogni prefettura-ufficio territoriale del Governo. Il Comitato operativo per la viabilità opera in stretto collegamento con il Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità, di cui e' parte integrante e che tiene costantemente informato; in particolare, in considerazione della rete viaria e delle possibili implicazioni su altre modalità di trasporto presenti sul territorio di competenza, promuove l'elaborazione di piani di settore, coordinando la predisposizione e l'attuazione di idonee misure preventive e di intervento.

Proprietà dell'articolo
fonte: Governo.it
creato: martedì 1 febbraio 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007