Archivio News » Archivio News

In Italia meno incidenti dovuti a ghiaccio e neve

Gli incidenti causa neve e ghiaccio , secondo le statistiche più recenti, non sono numerosi. Il maggior numero nelle aree urbane . Più morti e feriti su comunali (50%) e statali, solo 4 nelle autostrade.

Secondo un’analisi degli ultimi dati ufficiali disponibili (Istat 2003) gli incidenti con manto stradale ghiacciato e innevato non sono poi così frequenti. Ovviamente l’andamento degli inverni influisce molto sui risultati finali. La percentuale si allarga se si aggiungono gli incidenti rilevati dalle forze di polizia con fondo stradale genericamente sdrucciolevole , per cause anche diverse da ghiaccio e neve. Nel 2003 gli incidenti rilevati su strade con fondo stradale ghiacciato o innevato sono stati 1.063, appena lo 0,47% di quelli totali , i morti sono stati 38, pari allo 0,63% del numero totale dell’anno, i feriti 1.586 pari allo 0,49%. Se si aggiunge il fondo stradale sdrucciolevole gli incidenti salgono a 3.733 (1,65% del totale), i morti a 117 (1,94%), i feriti a 5.203 (1,63%).

Analizzando la tipologia delle strade si potrebbe dire che quelle più “ sicure ” sono proprio le autostrade (forse perché il traffico spesso rallenta o si blocca...). Appena 76 gli incidenti con fondo stradale ghiacciato o innevato pari al 7,1% della tipologia di questi sinistri, che salgono a 209 se si aggiunge anche il fondo sdrucciolevole . 4 i morti nei sinistri con fondo ghiacciato o innevato (10,5%), che salgono a 11 se si aggiunge il fondo sdrucciolevole. I feriti sono stati 128 (8%), aggiungendo il fondo sdrucciolevole diventano 347.

Nettamente peggiore la situazione statistica delle strade statali . 239 incidenti con fondo stradale ghiacciato o innevato, pari al 22,4% del totale che diventano 525 se si aggiunge il fondo stradale sdrucciolevole. I morti con ghiaccio e neve sulle statali sono stati 12 (31,5%), che diventano 32 se si aggiunge il fondo stradale sdrucciolevole. I feriti sono stati 390 (24,5%) che diventano 884 se si aggiungono quelli delle statali con fondo sdrucciolevole. Sono stati 168 gli incidenti con questa tipologia di fondo stradale sulle provinciali , pari al 15,8% che diventano 376 con quelli con fondo sdrucciolevole. 3 i morti (7,9%) che diventano però 33 se si sommano quelli con fondo genericamente scivoloso, che in questa tipologia di strada è il più insidioso. I feriti sono stati 251 pari al 15,8%, ma diventano 567 con l’aggiunta dell’altra tipologia di fondo.

Nelle strade comunali extraurbane si sono contati 63 incidenti con fondo ghiacciato o innevato (5,9%) che diventano 206 col fondo sdrucciolevole. 3 i morti (7,9%) che diventano 9 col l'aggiunta del fondo scivoloso. Sono 93 i feriti pari al 5,8%, che diventano 185 con l'aggiunta dell'altra tipologia insidiosa.

Nelle strade urbane nel 2003 si sono contati 517 incidenti con strade ghiacciate o innevate, pari a ben il 48,6%, divenuti ben 2.417 se si aggiunge la tipologia della strada sdrucciolevole. I morti sono stati 16 pari al 42% del totale con questa tipologia di fondo. Salgono a 42 col fondo sdrucciolevole. I feriti sono stati 724 pari al 45,6% del totale. Diventano 3.127 se si aggiunge il fondo sdrucciolevole. Nelle comunali il totale fra extraurbane e urbane sale a 19 morti (50%) e 817 feriti 51,5%.
Si potrebbe concludere che a parte i gravi disagi per gli automobilisti in coda, e le conseguenti responsabilità, il pericolo sulla strada incombe molto di più col tempo bello .

Proprietà dell'articolo
fonte: ASAPS
creato: martedì 1 febbraio 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007