Archivio News » Archivio News

Incidenti stradali in Italia: +1,2% le vittime nel secondo semestre 2004

Sono aumentati i morti sulle strade italiane nel secondo semestre del 2004 (rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente) anche se incidenti e feriti risultano in calo..

Il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti fa sapere che fra luglio e dicembre dell'anno scorso gli incidenti sono scesi del 4,2% e i feriti del 5,5%, mentre le vittime sono cresciute dell' 1,2% . Sembra dunque svanire l'effetto della patente a punti e delle norme per la sicurezza stradale (in vigore dall'estate del 2003), anche se il raffronto del 2004 con i dati del 2002 evidenzia un calo complessivo di morti, feriti e incidenti . Nel dettaglio, 452 morti, 9.136 feriti e 22.258 incidenti in meno.

Raffrontando, infine, il dato del 2003 sul 2002 si rileva che patente a punti , patentino per i ciclomotori , giubbotti autoriflettenti , fari accesi anche di giorno in autostrade e strade extraurbane , inasprimento delle sanzioni avevano portato a un sensibile calo degli incidenti (-22%), dei decessi (-17,4%) e dei feriti (-24,7%).

Un biennio quasi positivo , dunque, quello 2003-2004 - argomenta il ministero - se si considera "il traffico tarriffato, quello cioe' registrato su autostrade e strade sottoposte a pedaggio", che ha subito un aumento del 5,1% rispetto al biennio precedente e del 12,3% rispetto al periodo 2000-2004.



Proprietà dell'articolo
fonte: Agenzia Giornalistica Italia
creato: sabato 1 gennaio 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007