Archivio News » Archivio News

La Provincia di Modena sollecita l’ANAS per l’avvio dei lavori della Pedemontana

Il presidente della Provincia Emilio Sabattini : "E’ da mesi che aspettiamo una firma che consentirebbe di far partire i lavori della Pedemontana . Noi siamo pronti, cosa fa l’ Anas ?"

Il presidente della Provincia Emilio Sabattini vuole garanzie sull’effettivo passaggio di consegne di tre cantieri stradali (quarto lotto della Modena-Sassuolo , Pedemontana e variante di Nonantola ) di cui è tuttora titolare l’ Anas .

"Insieme all’assessore provinciale ai Trasporti Pagani e a quello regionale Peri ho incontrato nei giorni scorsi il responsabile del compartimento regionale Anas – spiega Sabattini – al quale ho chiesto quello che da mesi andiamo ripetendo ormai quotidianamente: bisogna firmare subito i verbali di consegna delle opere, come previsto dalla convenzione siglata nell’aprile del 2004, e unitamente trasferire le risorse finanziarie previste".

Al responsabile regionale dell’ Anas , il presidente della Provincia ha espresso "forte preoccupazione perché questo ritardo impedisce di partire con i lavori per la Pedemontana . La Provincia – ricorda Sabattini – si è già impegnata attivamente per sveltire l’iter della pratica, consentendo la riduzione in via provvisoria di 1 milione e 600 mila euro del monte risorse per consentire all’Anas di risolvere il contenzioso con la ditta vincitrice dell’appalto per il quarto stralcio della Modena-Sassuolo. Ma ora – dice il presidente - non si può perdere altro tempo. Noi siamo pronti a firmare, se l’ Anas non lo è ci spieghi le ragioni. Si dica chiaramente se ciò che impedisce la sigla di un verbale è l’effettiva disponibilità dei 67 milioni di euro previsti dalla convenzione".

La Provincia continuerà nella sua " pressione quotidiana " sull’Anas e "nel momento in cui assumeremo la titolarità delle opere decideremo tutte le iniziative più idonee per garantire l’inizio dei lavori. All’Anas – conclude Sabattini – ho espresso anche la forte preoccupazione rispetto alle imprese che hanno già vinto l’appalto su un finanziamento previsto ma non ancora ‘attivo’, e sono in attesa da mesi di poter avviare i lavori".

Proprietà dell'articolo
fonte: Sassuolo 2000
creato: martedì 1 febbraio 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007