Archivio News » Archivio News

Mirandola, via libera al piano del traffico.

Più sicurezza per pedoni e ciclisti, traffico più scorrevole, un accesso facile al Centro storico questi sono questi gli obiettivi del Piano del Traffico di Mirandola, approvato il 14 giugno.

Sul Piano c'è stata una larga convergenza delle forze politiche, con la Maggioranza, Forza Italia e la Lista Civica che hanno votato a favore e Alleanza Nazionale che si è astenuta. Nel corso del dibattito sono stati proposti ed accolti alcuni emendamenti (uno del consigliere di FI Lorenzo Bergamini) e le controdeduzioni della Giunta, che qualificano ulteriormente il Piano presentato al Consiglio. Dopo il passaggio consiliare, il Piano è pronto per essere attuato
nelle prossime settimane, per arrivare a pienoregime dopo l'estate , con la piena ripresa delle attività e con la riapertuta delle scuole. "Si tratta – spiega Maurizio Cavicchioli , vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici – di un cambiamento epocale, del quale si parla ormai da anni ma che abbiamo potuto adottare soltanto oggi, dopo la realizzazione della Bretella Est. Se lo avessimo messo in atto prima, i suoi benefici avrebbero avuto certamente un impatto molto più limitato".

La novità principale è la trasformazione della Circonvallazione in un anello a senso unico , antiorario, "spezzato" solo nel tratto davanti alle Scuole elementari (quest'ultimo tratto resta quindi a senso orario). Evidenti sono i vantaggi per chi percorre l'anello della Circonvallazione, che avrà soltanto innesti nello stesso senso di marcia ; per chi invece si immette sulla Circonvallazione dalle vie del Centro storico, sono previsti accessi più canalizzati, che attenuano ulteriormente la conflittualità con gli altri mezzi. Tra le novità si segnalano anche alcune decine di nuovi posti auto a ridosso del centro storico, lungo la Circonvallazione.

Con il nuovo Piano del Traffico praticamente tutte le vie del Centro storico diventeranno a senso unico (escluse via Tabacchi e piazza Marconi). L'accesso principale a Piazza Costituente non avverrà più da Nord (come accade adesso) ma da Sud, attraverso via Pico e via Cavallotti. In ogni caso, chi vorrà entrare in piazza Costituente da Nord potrà ovviamente farlo, ma potrà uscire attraverso piazza Marconi, via Tabacchi oppure da via Volturno e via Fulvia. Via Luosi (che oggi è metà in un senso e metà nell'altro) diventerà tutta a senso unico (da sud a nord) fino a piazza Garibaldi. Restano invariati i sensi di marcia su via Montanari, via Fulvia e via Focherini. L'emendamento del Consigliere Bergamini prevede inoltre che, nel caso non venga completata in tempi brevi la Tangenziale ovest, si creino le condizioni per dirottare tutto il traffico pesante della Statale 12 sulla Bretella Est.

Altra novità importante riguarda i tre principali incroci sulla Statale 12 (con via Pico a Sud, con la Piazza e con via Agnini-Curiel a nord). Il traffico sarà reso più scorrevole con la riduzione dei tempi semaforici e quindi di allungare la durata del verde. Sarà inoltre garantito un passaggio più sicuro per pedoni e ciclisti. "Le indicazioni del Piano – conclude Cavicchioli – sono il risultato cui l'Amministrazione comunale è giunta dopo aver ascoltato vari interlocutori, tra i quali le forze sociali di categoria e sindacali, che fanno parte della Consulta dell'Economia e del Lavoro, e i corpi dello Stato coinvolti nel controllo della circolazione stradale. Colgo anche l'occasione per ringraziare tutte le forze politiche che nel corso del dibattito consigliare hanno portato il loro contribuito al miglioramento del Piano stesso, mettendo il senso civico davanti alle logiche di partito". Tutti gli interventi previsti fanno parte della prima fase di attuazione del Piano, che in un prossimo futuro riguarderà anche altre zone del capoluogo.

Proprietà dell'articolo
fonte: Emilianet
creato: mercoledì 1 giugno 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007