Archivio News » Archivio News

Patente a punti, salta il decreto.

A Palazzo Madama manca più volte il numero legale, poi l'annuncio del viceministro Tassone : "Lo ritiriamo": il 16 novembre il sì della Camera con gli emendamenti approvati.

Marcia indietro del Governo. Dopo vari tentativi andati a vuoto al Senato per la mancanza del numero legale - quattro in mattinata, al punto che il presidente di turno Cesare Salvi è stato costretto a rinviare la seduta al pomeriggio - l'Esecutivo ha ritirato il provvedimento per bocca del suo vice ministro delle Infrastrutture Mario Tassone , il quale ha però precisato che è intenzione del governo salvare le parti più significative del decreto inserendolo in alcuni provvedimenti in itinere, "individueremo più avanti quello più adatto".

Dopo le quattro fumate nere di questa mattina, nel pomeriggio è mancato nuovamente il numero legale dell'assemblea sulla pregiudiziale di costituzionalità presentata dai Verdi. Prima di una nuova verifica del numero legale Tassone ha chiesto la sospensione di un'ora. Alla ripresa l'annuncio che il governo non insisteva più per la conversione del decreto che dovrebbe essere riproposto in qualcuno dei provvedimenti in itinere - probabilmente la finanziaria - ma senza gli emendamenti che la Camera ha approvato il 16, come ad esempio il foglio rosa a 17 anni e l'elevazione per l'età minima per guidare le minicar a 16 anni.

Proprietà dell'articolo
fonte: Katawebmotori
creato: martedì 1 novembre 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007