Archivio News » Archivio News

Mirandola-Medolla, i sindaci scrivono all'Anas.

In una lettera inviata all'ANAS , i sindaci di Mirandola, Medolla e Cavezzo chiedono di risolvere i problemi legati alla realizzazione della Tangenziale Ovest di Mirandola-Medolla.

"Nell'incontro dello scorso 29 novembre a Mirandola – si legge nella missiva di Costi , Rinaldi e Draghetti – abbiamo dovuto prendere atto ancora una volta dell'assurda e insostenibile situazione dei lavori della tangenziale della Statale 12. Stando alle vostre comunicazioni, infatti, non c'è ancora una risposta definitiva sulla capacità o possibilità della ditta "Ferrari" di proseguire e concludere i lavori, mentre in caso negativo ANAS dovrebbe riaprire una procedura burocratica per la riassegnazione dell'appalto ad un'altra impresa".

"A questo punto – scrivono i Sindaci – i nostri territori rischiano il danno e la beffa . Oltre a non avere l'opera, sono ormai da anni martoriati da una situazione di disagio ambientale e da problemi di viabilità , causati dai cantieri. Pertanto, mentre sollecitiamo ancora una volta ANAS a mettere in atto celermente tutte le azioni necessarie alla realizzazione dell'opera e chiediamo al Governo di garantire le risorse necessarie al suo completo finanziamento , chiediamo che nel frattempo il Suo Compartimento risolva tempestivamente i seguenti problemi:

1 Siano riaperte le strade attualmente chiuse a causa dei lavori ora sospesi: via Mercadante e via Montalbano (in via Dosso l'ordinanza di chiusura è già scaduta e non ne è stato richiesto il rinnovo);

2 Vengano al più presto appaltati i lavori di rifacimento del manto stradale sulle strade deteriorate a causa dei lavori fin qui svolti: via Scarabella, via Serafina e via Dosso in territorio del Comune di Mirandola, e via Montalbano in territorio del Comune di Medolla; (si consideri che via Mercadante e parte di via Dosso sono già stati ripristinate con spesa a carico del Comune di Mirandola, per un importo di circa 15 mila euro);

3 Che vengano liquidati gli indennizzi agli espropriati in tempi brevissimi, visto che ormai sono trascorsi otto anni dai provvedimenti di esproprio dei terreni, e che almeno una ventina di proprietari non risultano risarciti;

4 Venga rifatto il manto stradale sulla S.S.12 nel tratto compreso tra i due innesti della variante in oggetto, e cioè tra la frazione di Villafranca di Medolla, fino all'uscita dal centro abitato di Mirandola.

"Certi che comprenderà l'urgenza di questi interventi indispensabili visti i ritardi ormai insopportabili, e considerata la nostra preoccupazione per il futuro di questa vicenda – concludono i tre Sindaci – restiamo in attesa di un vostro pronto riscontro alla presente".

Proprietà dell'articolo
fonte: Emilianet
creato: giovedì 1 dicembre 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007