Archivio News » Archivio News

Mobilità sostenibile: la Provincia di Modena incentiva i dipendenti ad utilizzare il mezzo pubblico.

La Provincia di Modena , in collaborazione con l’ Atcm , ha messo a punto un pacchetto di incentivi da offrire ai propri dipendenti per favorire l’utilizzo del trasporto pubblico .

Gli incentivi prevedono un contributo economico da parte dell’ente di 56 euro per i dipendenti che sottoscrivono un abbonamento per il trasporto urbano " AA City card " il cui costo è di 232 euro e un contributo di 105 euro per l’utilizzo dell’ Atcm card (la carta a scalare per il servizio sia urbano sia extraurbano ) più altri 45 euro concessi da Atcm se l’abbonamento è sottoscritto entro il 30 giugno (in questo modo il costo di un abbonamento sarà
solo di 80 euro).

"Diversi dipendenti dell’ente – spiega Stefano Vaccari , assessore con delega al Personale della Provincia di Modena – arrivano al lavoro ogni mattina da fuori città e molto spesso in auto . Il nostro obiettivo è quello di incentivare l’uso di un mezzo pubblico , soprattutto nei percorsi extraurbani, in una sorta di collaborazione a tre con i nostri dipendenti e l’ azienda Atcm, indicando anche agli altri enti pubblici e alle imprese una possibile strada da percorrere". Dei circa mille tra dipendenti e collaboratori della Provincia, infatti, sono circa la metà quelli che abitano fuori Modena. La maggior parte di questi lavorano in una delle sei sedi dell’amministrazione presenti in città.

Come sottolinea Alberto Caldana , assessore provinciale all’Ambiente si tratta di "un’iniziativa che si aggiunge alle altre per ridurre l’utilizzo
dell’auto in città, favorendo il trasporto pubblico anche tra i dipendenti dell’ente. Anche così si combatte l’emergenza inquinamento dell’aria e delle polveri sottili in particolare".
L l’iniziativa prevede anche un contributo del 60 per cento del costo dell’abbonamento annuale per i dipendenti che intendono usufruire del servizio di car-sharingpromosso sempre da Atcm .
Proprietà dell'articolo
creato: martedì 1 febbraio 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007