Archivio News » Archivio News

L'auto elettrica senza pilota.

La novità , stavolta, non è nel motore, ma nell'abitacolo: niente pilota perché la macchina va da sola.

Questa l'idea della Cycab , la compatta macchina elettrica che può raggiungere una velocità di 30 km/h, ha un'autonomia di due ore con due passeggeri più bagagli e potrebbe diventare il taxi del futuro .

Infatti, oltre ad essere ecologica e funzionale agli spostamenti cittadini, la nuova biposto non ha bisogno di nessuno che la guidi perché riesce a trovare da sola il percorso impostato.
Ovviamente si tratta di un prototipo, ma la futuristica vetturetta è un progetto serissimo : nasce da una lunga ricerca dell'Inria (l' Istituto francese di ricerca in informatica e automatismo ) che fa capo al ministero francese della Ricerca e del trasporto. Ed infatti è a Nancy, nell'ambito del progetto MobiVip (Vehicules individuels Publics pour la Mobilitè en centre ville) che è stata presentata al pubblico per la prima volta, con la speranza di poterne avviare la circolazione nei centri urbani entro cinque anni.

Cycab non si guida con un volante ed i pedali ma può essere comandata a distanza o programmata per spostarsi in modo autonomo. Inoltre, possiede sistemi automatici di riconoscimento di ostacoli e può essere guidata con sistemi a terra o con il sistema satellitare Gps. Tutte caratteristiche che permettono alla Cycab di tornare, una volta vuota, alla propria zona di parcheggio o di recarsi dove un cliente la richiede .

Inoltre, l'opzione di accesso e lettore di carta di credito ne consente l'utilizzo a pagamento. Da qui l'idea di fare di Cycab, una volta terminata la sperimentazione, il taxi del futuro , ottimo come mezzo di trasporto pubblico nelle zone a circolazione limitata, come centri urbani, stazioni, aeroporti, complessi universitari ed ospedalieri, località turistiche e parchi di attrazione. Ma la piccola Cycab (1,90 metri di lunghezza, 1,20 di larghezza e solo 300 km di peso), può anche essere pilotata manualmente con joystick o tramite comando vocale . E' quindi veramente accessibile a tutti, compresi i portatori di handicap.

Proprietà dell'articolo
fonte: Katawebmotori
creato: mercoledì 1 giugno 2005
modificato: venerdì 23 febbraio 2007