Archivio News » Archivio News

Errani: “1600 i corsi del patentino in Emilia-Romagna”. Male Zocca. E arriva il parziale sul primo anno di patente a punti.

Il presidente della Regione loda l’impegno di scuole e docenti, ma a Zocca 4 su 10 falliscono l’esame. 30mila incidenti in meno in un anno per la patente a punti, ma mancano ancora i dati sui sinistri nelle città.

Sono 1.600 i corsi svolti e 27mila i ragazzi che hanno sinora conseguito il patentino per ciclomotore in Emilia Romagna. Lo rende noto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani , nel corsivo pubblicato all'indirizzo web www.presidenterrani.it, nel quale ringrazia ''le scuole e i tanti docenti che volontariamente e senza costi hanno aderito a questo progetto, mettendo al centro l'obiettivo della sicurezza''.

''Ci siamo proposti di lavorare per la sicurezza non ragionando in termini paternalistici e di soli divieti. “Ogni anno – conclude Errani - nella nostra regione, si svolgono corsi sulla sicurezza stradale che coinvolgono circa 100 mila giovani allievi''.

E a proposito del patentino, a Zocca si segnala un 40% di candidati che non ha superato la prova. I circa 80 candidati provenivano da Montese, Guiglia, Zocca dalle Agrarie di Montombraro.

Infine un primo bilancio provvisorio di un anno di patente a punti parla di 30mila incidenti in meno in tutta Italia. Con 3712 persone decedute sono state 3.712 contro le 4.569 dell’anno precedente (-18,8%). Ma atttenzione, poiché i dati rappresentano la somma di quelli rilevati da Carabinieri e Polizia stradale. Mancano dunque ancora all’appello i dati che si riferiscono alla grande percentuale dei sinistri che avvengono nei centri urbani e che sono d’abitudine registrati dalle Polizie municipali.
Proprietà dell'articolo
creato: giovedì 1 luglio 2004
modificato: venerdì 23 febbraio 2007