Archivio News » Archivio News

Verso le vacanze fra iniziative e pareri anti 150 km/h.

La Consulta Nazionale sulla sicurezza stradale dice no all'innalzamento del limite di velocità. Collaborazioni fra discoteche, Polstrada e locali da ballo. “Dai un passaggio alla sicurezza” da Bologna con i camionisti.

La Consulta Nazionale sulla sicurezza stradale dice no all'innalzamento a 150 chilometri all'ora sulle autostrade, previsto dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. "La Consulta - ha detto il coordinatore Mario Sai, a margine della sessione plenaria presso il Cnel - ha valutato che l'innalzamento a 150 km/ora sulle autostrade è una scelta non coerente con gli obiettivi della sicurezza stradale previsti dal Piano nazionale.

Intanto si moltiplicano le iniziative in tutta Italia per cercare di sensibilizzare gli automobilisti a una maggior prudenza durante gli spostamenti estivi.

Con la collaborazione fra Polstrada, Ania e dell’Associazione Italiana Imprenditori Locali da Ballo , ha preso il via operazione “Rientro sicuro” . Alcune tra le discoteche più famose e frequentate del paese distribuiranno magliette, cartoline ironiche e palloncini per i test. Contemporaneamente sulle strade i giovani che risulteranno negativi alla prova dell’etilometro durante i controlli della Polizia stradale, riceveranno dalla stessa pattuglia un ingresso omaggio in una delle 20 discoteche del litorale romagnolo, toscano e laziale che aderiscono alla campagna.

Da Bologna FITA-CNA e Centro Antartide promuovono invece “Dai un passaggio alla sicurezza” . 100 autotrasportatori della Federazione piccole e medie imprese del trasporto merci - Confederazione nazionale artigianato e piccole e medie imprese di Bologna, alla guida dei loro camion, saranno i testimonial della campagna di sensibilizzazione che ha preso il via il 23 luglio dall'Autogrill ''Cantagallo'' di Casalecchio.
Dall'area di servizio partiranno i Tir dotati di grandi adesivi con messaggi che invitano tutti coloro che sono in viaggio,alla prudenza e alla sicurezza.
L'iniziativa, giunta alla sua terza edizione, andra' avanti per tutta l'estate grazie alla collaborazione dell'Osservatorio per l'educazione ambientale della Regione Emilia Romagna .
Proprietà dell'articolo
creato: giovedì 1 luglio 2004
modificato: venerdì 23 febbraio 2007