Archivio News » Archivio News

Sicurezza stradale, ecco il manuale scolastico

Per gli insegnanti delle superiori di Modena e non solo. E’ pubblicato da Carrocci editore con il contributo anche di Azienda Usl e Centro servizi amministrativi di Modena.

La prevenzione dei comportamenti a rischio, l’uso e l’abuso di alcolici e droghe, la percezione di sé e la coordinazione motoria, la guida dei veicoli, ma anche le nozioni di primo soccorso e quelle relative alla normativa: dalle sanzioni fino alle questioni assicurative.
Sono le sezioni del manuale didattico per "L’insegnamento della sicurezza stradale", promosso dalla Provincia di Modena e pubblicato da Carrocci editore (158 pagine, 15,50 euro) e presentato il 30 marzo nella sala del Consiglio provinciale agli insegnanti delle scuole superiori modenesi.

Oltre alle autrici ( Eleonora Bertolani, Elvira Cicognani e Maria Cristina Florini ) sono intervenuti Giorgio Razzoli, assessore provinciale alle Politiche sociali, Antonio Guarro, responsabile del Centro servizi amministrativi di Modena, Maurizio Dall’Ara, Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza della Regione.

Il volume, frutto dell’esperienza nel settore sviluppata nel corso degli ultimi anni nell’ambito del progetto Rete di sicurezza e dei Piani per la salute, propone anche suggerimenti didattici per trovare forme e linguaggi utili a impostare le lezioni con i ragazzi: esempi di tecniche di attivazione in classe (dai "brainstorming" ai giochi di parole), suggerimenti per film, video o letture.

"L’attività di prevenzione degli incidenti, che coinvolgono ancora un numero troppo alto di giovani, deve svolgersi anche in ambito scolastico integrandosi con le altre iniziative di sensibilizzazione offerte dal territorio" ha detto Giorgio Razzoli , assessore provinciale alle Politiche sociali, ricordando che sono oltre 5.500 i ragazzi che hanno chiesto di frequentare gratuitamente i corsi per il conseguimento del cosiddetto "patentino", obbligatorio a partire dal prossimo luglio. Per loro, praticamente uno studente ogni quattro delle superiori, sono previsti 190 corsi che si concluderanno con il test. E per realizzarli la Provincia ha promosso un’attività di formazione dei formatori (sia docenti delle superiori sia insegnanti delle scuole guida) e la possibilità per gli istituti di attivare collaborazioni, gratuite per il primo anno, degli operatori delle autoscuole.

"Il volume quindi – ha aggiunto Razzoli - rientra in una strategia di intervento più ampia sviluppata a Modena e ripropone esperienze realizzate e dati, ma non è certo un testo utile solo a livello locale". Dopo un’introduzione dedicata alla presentazione del nuovo Codice della strada e a un’analisi del fenomeno degli incidenti, infatti, il manuale presenta capitoli dedicati alla prevenzione dei comportamenti a rischio (con un attenzione particolare ad alcol e droghe), alla percezione di sé e alla coordinazione motoria, alla guida dei veicoli, alle nozioni di pronto soccorso e alle normative sulle sanzioni. Per ogni tema non mancano i suggerimenti, anche pratici, per trovare forme e linguaggi utili a impostare le lezioni con i ragazzi: esempi di tecniche di attivazione in classe (dai "brainstorming" ai giochi di parole), suggerimenti per film, video o letture.

Eleonora Bertolani è sociologa e si occupa di politiche socio-sanitarie per la Provincia, Elvira Cicognani è docente di Metodi di ricerca e di intervento in psicologia di comunità all’Università di Bologna, Maria Cristina Florini è psicologa e psicoterapeuta e per l’Azienda Usl di Modena segue i servizi socio-sanitari per gli adolescenti.
Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 1 marzo 2004
modificato: venerdì 23 febbraio 2007