Archivio News » Archivio News

Uno ‘scusario’ per tutte le stagioni

Le più incredibili e fantasiose scuse anti-multa inventate dagli automobilisti e ironicamente raccolte in un libro da una poliziotta.

“Non ho il casco in testa? Sa che non me n’ero accorto?”, “Guidavo col cellulare ma le giuro che non stavo parlando: ascoltavo e basta!”.
Queste ed altre decine di stravaganti dichiarazioni di automobilisti colti in fallo sono state collezionate in un volumetto edito dalla Ets e curato da Barbara Bonanni, una 33enne poliziotta in servizio a Pisa.

Nel divertente volumetto della Bonanni, oltre a un campionario di goffagini come “Sa, sono passato col rosso perché non ho visto che mi eravate dietro!”, si trovano anche pagine serie: consigli per la guida sicura, informazioni dettagliate sulla patente a punti, spiegazioni delle nuove norme del codice della strada.

Il ricavato delle vendite servirà a raccogliere fondi per costruire un rifugio destinato ai cani abbandonati. “Noi della Stradale – spiega la Bonanni sul sito della Polizia di Stato- troviamo moltissimi animali abbandonati che finiamo per adottare nelle nostre case, ma ormai non riusciamo più a far fronte a questa situazione.
Proprietà dell'articolo
creato: domenica 1 febbraio 2004
modificato: venerdì 23 febbraio 2007